Enrico Mattei – Il complesso di inferiorità

Ce ne fossero oggi di Enrico Mattei in Italia. Un uomo che ha pagato con la vita l’indipendenza energetica dell’Italia contro le 7 sorelle, come lo stesso Mattei ebbe a chiamare il cartello petrolifero di stampo anglo-americano. Osò dove altri volevano demolire, sfidò dove altri volevano abbassare il capo, combatté contro i pregiudizi negativi e anche positivi sugli italiani (“noi siamo degli italiani che non sanno cantare”, come disse una volta a degli stranieri offesi e increduli che volevano costringere il suo gruppo a cantare).

Nel 1961 a San Donato Milanese disse: “[…] perché la cosa più importante per un paese, e cioè l’indipendenza politica, non ha valore, non ha peso, se non c’è l’indipendenza economica.” Oggi probabilmente sarebbe accusato di “sovranismo”. Questo è il paradosso che viviamo oggi in Italia. Dobbiamo sempre a Enrico Mattei e all’ENI se l’Italia ha tuttora dei rapporti buonissimi con molti Stati arabi e con l’Iran (che non è un Paese arabo, come molti pensano). Infatti fu lui a stabilire la formula dell’associazione al cinquanta per cento con i Paesi produttori di petrolio, mentre le altre compagnie petrolifere anglo-americane davano al massimo il venticinque per cento. Cinquanta per cento nei consigli di amministrazione, nella distribuzione degli incarichi tecnici e naturalmente negli introiti.

Rileggere le sue dichiarazioni e i suoi interventi oggi sono un toccasana rispetto alle piccole baruffe idiote del presente italiano (basti pensare alle polemiche sul fascismo a 74 anni dalla fine del regime). Enrico Mattei aveva una visione a lungo termine, un sogno che non si estinse con la sua morte, ma che prosegue ancora oggi con l’ENI, nonostante gli interventi statali per spezzettarla e demolirla. Visione, esattamente quella che manca oggi alla nostra politica e società. A Bascapè, nel 1962, Enrico Mattei fu ucciso, ma la sua opera e i suoi valori sono ancora vivi e presenti tra noi.

Mattei, Enrico, Il complesso di inferiorità, s.l., Comunità Editrice, 2018, pp. 55.

Informazioni su emilianorizzo

Curioso delle cose del mondo e dell'universo.
Questa voce è stata pubblicata in Curiosità varie, Economia, Geopolitica, Libri, Politica, Società, Storia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...