Categorie
Animali Economia Natura Politica Società

La morte di Cecil, il leone simbolo del Zimbabwe

Ho letto ieri nel nel sito di Lifegate, qui, che in Zimbabwe è stato ucciso Cecil, il leone con la criniera nera, simbolo della Nazione. Voglio dire due parole in merito.

Credo che qui i problemi sono molteplici, soprattutto culturali e sociali. Ci troviamo di fronte a un uomo americano – probabilmente vissuto con il culto delle armi, come ce ne sono tanti negli Usa, che appartiene ai Paesi del Nord del mondo, quindi Paesi opulenti e spesso arroganti – che si reca in un Paese del Sud del mondo per soddisfare un proprio desiderio narcisista. Questo modo di pensare, a mio avviso, si potrebbe equiparare al turismo sessuale, sia lecito che illecito. Lo Zimbabwe, una nazione molto povera, permette la caccia ai propri leoni per incassare del prezioso denaro. In questo caso si tratta di un vero e proprio crimine, visto che il leone è stato portato fuori dal Parco corrompendo due guardie parco e considerando che probabilmente moriranno anche i sei cuccioli avuti dal maschio con le sue tre femmine. Quindi in definitiva è come se fossero stati uccisi 7 leoni. Mi risulta che i leoni si siano ridotti moltissimo negli ultimi anni eppure la caccia legale nei loro confronti continua. Tutto ciò mi lascia basito. Mi auguro che l’americano, come tutte le persone coinvolte, paghi con alcuni anni di carcere.