L’invenzione dell’elicottero di Corradino D’Ascanio e Pietro Trojani – Vittorio Marchis

Leggendo il libro di Vittorio Marchis 150 (anni di) invenzioni italiane si scopre all’invenzione 074 che l’elicottero fu inventato da due italiani nel 1934: Corradino D’Ascanio e Pietro Trojani. D’Ascanio, nativo di Popoli in Abruzzo, già nel 1906 inventò una specie di deltaplano, ma solo a livello sperimentale. Laureatosi all’Università di Torino viaggiò tra la Francia e gli Usa e dopo la Grande Guerra ritornò nel suo paese natale. Qui conobbe il barone Trojani e insieme a lui misero in piedi una Società (1925). Dopo il fallimento di due prototipi di elicotteri come il D’AT1 e D’AT2, riuscirono a perfezionare il terzo prototipo, il D’AT3. Quest’ultimo, commissionato dal ministero dell’Aeronautica, nel 1930 riuscì ad alzarsi dal suolo per 18 metri, conquistando un primato mondiale.

Così, nella piccola Popoli, un paese in provincia di Pescara, che oggi arriva a malapena a 5000 abitanti, nacque l’elicottero.

Comunque, il libro di Vittorio Marchis ci dà la possibilità di fare una miriadi di interessantissime scoperte sulle invenzioni, più o meno note, degli italiani negli ultimi 150 anni.

Vittorio Marchis, 150 (anni di) invenzioni italiane, Codice Edizioni (2011)

Informazioni su emilianorizzo

Curioso delle cose del mondo e dell'universo.
Questa voce è stata pubblicata in Libri e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...