Sognare e scrivere – Jorge Luis Borges

Nel 1985, Borges fu invitato a partecipare a un convegno organizzato per lui alla Villa San Carlo Borromeo a Senago, in provincia di Milano, sede della Fondazione Armando Verdiglione. Per alcune settimane, il grande poeta, filosofo e scrittore argentino terrà delle lezioni uniche e irripetibili. A porgli le domande sui temi più disparati, ci furono scrittori, artisti, giornalisti e filosofi. Il Club di Milano ha deciso di pubblicare questo mini e-book estrapolando i pensieri del poeta dal libro Una vita di poesia, pubblicato dall’editore Spirali nel 1986, anno della sua morte, che raccoglie l’intera conferenza milanese e del conseguente viaggio in Giappone.

Leggere anche solo poche pagine di Borges, come in questo caso, è sempre un’esperienza gratificante e intellettualmente superiore. In qualsiasi parola, riga, pagina c’e sempre un piccolo tesoro da scoprire e meditare. Si resta interdetti dalla sconfinata erudizione e insieme leggerezza con cui esprime anche i pensieri più complessi e profondi. Non si vorrebbe mai smettere di leggerlo, di assaporarlo, lo si vorrebbe al proprio fianco per carpire i segreti più reconditi delle lingue, dall’inglese antico, il sassone, al tedesco di Schoupenauer, per passare alla parola ottimista, che lo scrittore di Buenos Aires ci regala la gioia di scoprire che fu il filosofo francese Voltaire a inventare, per ironizzare sul migliore dei mondi di Leibniz. E dopo, di conseguenza, nacque la parola pessimista.

Insomma, è certo che lo spirito andò a trovare Borges molte volte e non solo 4 o 5 volte come lui stesso disse. Considerò la storia universale come un lungo sogno, ma senza un sognatore, un sogno che sogna se stesso. E nella sua cecità non si fece mancare nulla, vide meglio e più in profondità degli altri.

Jorge Luis Borges, Sognare e scrivere, Il Club di Milano, e-book (2013)

Informazioni su emilianorizzo

Curioso delle cose del mondo e dell'universo.
Questa voce è stata pubblicata in Libri, Poesia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...