L’ipocrisia del decreto salva animali

Il ministro delle infrastrutture e dei trasporti ha emesso un decreto attuativo per la tutela degli animali, in cui si impone di soccorrere gli animali investiti come se fossero delle persone. Mi pare un decreto assurdo oltre che ipocrita, anche se mi considero una persona che ama e rispetta gli animali.

Se investissi un ratto dovrei fermarmi per soccorrerlo? E se dovessi fare un incidente con un’autoambulanza veterinaria, magari per salvare un gatto, non dovrei io denunciarli? Se vedessi un animale in mezzo alla strada, dovrei rischiare di mettere a repentaglio la mia vita per salvarlo?

Allora perché non chiudono i macelli? E la caccia? Se un cacciatore dovesse sparare a un uccello, io dovrei chiamare l’ambulanza? La vita di un animale è uguale a quella di un uomo? Io penso di no.

Questo decreto mi sembra l’ennesimo contentino ad alcuni gruppi animalisti e ad una certa opinione pubblica, molto più sensibile verso gli animali rispetto ai loro simili umani. Nello stesso momento in cui il governo ha tagliato pensioni e diritti lavorativi, si inventano questo decreto. Con quali soldi pensate di finanziare le autoambulanze zoofile? Vi sembra corretto proporre un decreto simile quando molte delle tutele sanitarie, lavorative e sociali vengono tagliate agli essere umani?

E’ un fatto molto curioso che purtroppo mi porta alla mente il parallelo, anche se molto diverso, delle leggi emanate dal regime nazista a protezione degli animali. Nello stesso periodo in cui uccidevano e massacravano milioni di persone, i misericordiosi nazisti proteggevano i loro amati animali domestici contro la crudeltà umana. Che paradosso! Oggi – non ancora per lo meno  – non si massacrano le persone nel senso letterale del termine, ma li si priva di qualsiasi dignità lavorativa e sociale.

Vorrei concludere con George Orwell, dal racconto Marrakech:

Tutti possono provare compassione per l’asino e per la sua schiena piagata; ma solo un caso fortuito ci porta ad accorgerci che sotto il carico di fascine c’è una vecchia.

Informazioni su emilianorizzo

Curioso delle cose del mondo e dell'universo.
Questa voce è stata pubblicata in Animali, Politica, Società e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...