Tristezza

Strano sentore di meandri oscuri,
Ribelle sentimento di mali interiori,
Dove nulla si placa e nulla sfugge,
Recinto alto e impenetrabile.

Pellegrina in pena la mia anima,
Per cosa? per chi?
Niente dà conforto,
Niente placa il cuore in tumulto.

Interiori lacrime scendono a fiotti,
Malinconiche arie si perdono nella nebbia dei tempi,
Vite mai vissute tornano in auge,
Malessere e desolazione si confondono.

Non si sfugge,
All’implacabile nemico,
Improvviso compare dinanzi:
Tristezza profonda e amara.

Informazioni su emilianorizzo

Curioso delle cose del mondo e dell'universo.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...