Tutto passerà, ma non tutti passeranno

Nulla dura in eterno ma l’insondabile chi può descriverlo? Chi può capirlo? Cosa ci resta dopo una vita vissuta più o meno intensamente? Per chi lavoriamo, facciamo figli, sacrifici, l’amore e quant’altro? Follia e santità si immischiano e si confondono in questa disgraziata Terra. C’è chi esulta e chi urla di dolore. C’è chi entra nello sheol – dove il nulla regna – e chi esprime i primi vagiti, alla vista del primo bagliore. Tutto è vanità? Oppure è disgrazia e vana fuga dalla morte? Chi si ricorderà dei giusti e dei probi, in questa società malata e decadente? Forse è inutile cercare l’utile nel superfluo; l’onore nell’infamia; lo spirito nel venale e mondano; la via retta nel delirio; la riflessione nell’oblio: tutto passerà, ma non tutti passeranno.

Informazioni su emilianorizzo

Curioso delle cose del mondo e dell'universo.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...