Lilli Gruber e la malafede di alcuni giornalisti

Premetto che non sono d’accordo su alcune tesi di Beppe Grillo e del Movimento 5 Stelle, ma non posso evitare di constatare il linciaggio mediatico che subisce in televisione. Ieri sera, guardando la trasmissione di Lilli Gruber, Otto e mezzo, ho assistito a continui fasulli pretesti della conduttrice per attaccare e sminuire il comico-politico Grillo. Prima ha tentato di stuzzicare Alba Parietti, portando sul campo femminista e sessista (che fa sempre comodo quando non si hanno argomenti)  la battuta di Grillo sulla Salsi. Ma la Parietti non ha abboccato. La conduttrice, a questo punto, è andata avanti dicendo che Grillo è sempre in tv mentre ai suoi accoliti viene proibito. Mah! Enrico Vaime, in studio, ha giustamente fatto notare che mandarli in tv sarebbe un suicidio per loro, essendo completamente digiuni di machiavelliche meschinerie televisive. Grillo sempre in tv? Ma stiamo scherzando! Grillo va in tv perché i giornalisti riprendono i suoi comizi, non perché lui partecipi in fasulli talk-show, spesso e volentieri privi di contenuti e fini a se stessi. La povera Gruber, evidentemente scocciata dall’andamento della trasmissione (probabilmente si aspettava un gioco al massacro), ha continuato sul falso e inutile tasto del capo padrone e dittatore. Insomma, una specie di patriarca vecchio stile.

Trasmissioni come queste confermano che Grillo ha ragione quando dice che la tv (che tra l’altro io guardo pochissimo) ormai è sul punto del collasso, sia di contenuti che morale. Non si cerca mai la verità (per quanto sia impegnativa questa parola) delle cose; non si cerca mai di approfondire le tematiche scottanti e importanti per i cittadini; non si cerca di capire il punto di vista altrui (e magari di combatterlo con argomentazioni), ma si cerca costantemente di distruggere l’avversario con minuzie ridicole e prive di significato, per la maggioranza dei cittadini.

Come si può commentare l’uscita di Ezio Mauro in cui afferma che in Sicilia ha vinto l’anti-politica? Ma dove vive il direttore di Repubblica? Chi gli passa le informazioni? Grillo discute di temi importantissimi: ambiente, rifiuti, energie rinnovabili, economia parassitaria, lavoro ecc. E’ l’unico a farlo. Parlare di questi argomenti non mi sembra anti-politica, tutt’altro! Si può essere d’accordo o meno, ma discutiamo sui contenuti e lasciamo da parte la critica a priori e gli slogan che fanno tanto comodo quando non si hanno argomentazioni con cui controbattere.

 

 

Informazioni su emilianorizzo

Curioso delle cose del mondo e dell'universo.
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, Politica, Società e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...