Soffocati dalla carne. Se niente importa – Foer Jonathan S.

Allevamento industriale intensivo

Nel mondo il 90% della soia viene prodotta per sfamare gli animali da allevamento, soprattutto bovini. Un terzo della terra coltivata negli USA è adibita a tale scopo. Un americano, in media, consuma 27 polli all’anno e lo 0,4 di un maiale. Gli escrementi dei maiali, spesso e volentieri, vengono fatti defluire (un maiale in media può produrre 1200 kg di escrementi all’anno) coscientemente nei bacini fluviali, causando disastri ambientali peggiori del petrolio. Il sistema imposto dalle lobby americane sul consumo sempre più smodato di carne, ai suoi stessi cittadini, è ormai da tempo insostenibile da un punto di vista ambientale: già oggi superano del 20% la capacità che ha la Terra di rigenerarsi. Se l’India e la Cina iniziassero (il consumo di carne sta cominciando a crescere in questi due Paesi) a consumare carne come i cittadini americani, questa Terra non basterebbe per sfamarci tutti. La cosa più saggia che uno Stato potrebbe fare è quella di spingere i propri cittadini a consumare meno carne e a limitare il potere delle lobby; per esempio cercando di incentivare le piccole-medio fattorie a produrre meno ma meglio, stando attenti al benessere degli animali e nel contempo degli uomini. Gli animali non sono cose ma esseri senziente e sensibili. La crudeltà con cui vengono trattati negli allevamenti intensivi urla vendetta al cielo.

Foer Jonathan S. – Se niente importa. Perché mangiamo gli animali?, Guanda (2010)

Informazioni su emilianorizzo

Curioso delle cose del mondo e dell'universo.
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, Animali, Libri e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...